Home » Progetti » In corso » Fermiamo gli attacchi alle organizzazioni dei lavoratori cinesi

Fermiamo gli attacchi alle organizzazioni dei lavoratori cinesi

Il sito di Iscos nazionale pubblica il testo italiano dell’appello urgente lanciato dalla Confederazione dei lavoratori di Honk Kong intitolato “Fermiamo i violenti assalti contro le Organizzazioni Sindacali Cinesi”, a seguito dell’aggressione subita da Zeng Feyang,, presidente del Centro di Documentazione per i Lavoratori Migranti di Panyu (PMWDC), ad opera di quattro persone non identificate.

 

Il PMWDC ha condannato e denunciato l’aggressione, chiedendo alla Polizia di investigare, perseguire i responsabili e amministrare la giustizia secondo le leggi vigenti.

 

La dichiarazione, il cui testo italiano è consultabile e può essere sottoscritto attraverso il sito di ISCOS, denuncia gli attacchi violenti che molte Organizzazioni sindacali cinesi hanno subito dal 2012, in un contesto in cui è sempre più difficile lavorare per la tutela dei diritti sindacali.

 

Sono moltissimi gli episodi di aggressione a leader sindacali e di distruzione delle sedi ricordati nel testo dell’Appello, tutti segni di un «palese tentativo di impedire che il movimento sindacale si rafforzi».

 

HKCTU (Confederazione Sindacale di Hong Kong) e Globalization Monitor chiedono quindi di

 

  • Sostenere le lotte dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali Cinesi e di condannare le violenze contro di essi.
  • Fare pressione sul governo della Repubblica Popolare Cinese affinché persegua, investighi e porti in giudizio i responsabili dei casi di assalti violenti e perché protegga la sicurezza dei cittadini Cinesi.

Firma la petizione 


Contenuti simili


Trovi i contenuti di questo sito interessanti? Aiutaci a farli conoscere :)