Home » News » Gli arrivi dei migranti: i dati IOM

Gli arrivi dei migranti: i dati IOM

Gli arrivi dei migranti: i dati IOM

L’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM) ha di recente presentato le elaborazioni statistiche basate sui dati relativi alle migrazioni via mare verso l’Europa. Il report si riferisce al periodo che va dal 1 gennaio 2016 arriva fino al 12 ottobre di questo stesso anno: in questo arco di tempo 317.209 migranti hanno compiuto la traversata, con 168.427 arrivi in Grecia e 144.950 in Italia e i rimanenti in Spagna (3.804) e Cipro (28).  Il totale degli arrivi rimane ben al di sotto dei più di 520.000 dello stesso periodo del 2015, per contro si stima purtroppo un significativo aumento delle morti in mare, con circa 700 casi in più. Rispetto alle stime del 2015, emerge tragico il fatto che le morti di migranti durante la traversata via mare sono ad oggi soltanto di poco inferiori a quelle stimate sull’intero arco dello scorso anno. L’aumento più sensibile pare riguardare la rotta centro-mediterranea che collega i Paesi dell’Africa settentrionale all’Italia: ad oggi, in più rispetto all’intero 2015, le morti di migranti stimate durante questo tragitto sono 360. IOM Italia ha di recente riportato che in pochi giorni sono stati tratti in salvo 423 migranti nel Canale di Sicilia che si sommano ad altri 130 salvati da imbarcazioni nello stesso tratto di mare e negli stessi giorni. Le morti di migranti verso l’Europa rappresentano quasi il 75% del totale di decessi di migranti stimati nel mondo.

Infine, il Ministero dell’interno italiano riferisce che gli arrivi via mare in Italia sono aumentati del 6% nello stesso periodo considerato (144.950 rispetto ai 136.373 individui al 12/10/2015). La stessa fonte registra al 9 ottobre 2016 circa 160.900 richiedenti asilo ospitati nei centri di prima accoglienza presenti sul territorio italiano.

Approfondisci

 

 


Trovi i contenuti di questo sito interessanti? Aiutaci a farli conoscere :)