Home »

The Collective Voice: documentario sulla situazione dei lavoratori pakistani »

Il documentario "The Collective Voice", realizzato da ISCOS col finanziamento di British High Commission Pakistan e diretto da Umbreen Butt, racconta la situazione lavorativa in Pakistan, messa a nudo dal lavoro del sindacato locale PWF.Col PWF, ISCOS, Organizzazione Non Governativa promossa dalla CISL, realizza dal 2005 interventi per la promozione dei diritti dei lavoratori ed il rafforzamento dei sindacati locali.


Risorse UNDP in Pakistan

Risorse UNDP in Pakistan »

Il ministero della Pianificazione, sviluppo e delle riforme del Pakistan ha firmato oggi un accordo per 11,6 milioni di dollari con il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) per sostenere l'attuazione delle riforme della governance a livello federale e provinciale. Il programma di stanziamenti, della durata di quattro anni, ha l'obiettivo di sviluppare le competenze istituzionali degli enti pubblici nazionali e locali (capacity building) in vista di riforme fondamentali, monitoraggio e valutazione dei programmi di sviluppo; e contrasto a povertà e disuguaglianze e lo stato


Supporto Pakistan – Minori – Photogallery

Supporto Pakistan – Minori – Photogallery »


Supporto alla società civile, alle donne e ai lavoratori vulnerabili in in Pakistan

Supporto alla società civile, alle donne e ai lavoratori vulnerabili in in Pakistan »

ISCOS è impegnato in Pakistan, con il sindacato locale, ininterrottamente dal 1998. Tra i numerosi progetti realizzati, si ricordano quelli di rafforzamento delle capacità tecniche del sindacato, di formazione delle fasce più vulnerabili della popolazione e di networking di ONG locali contro il lavoro minorile, finanziati dalla UE e dalla British High Commission. Dal 2002, in seguito alla crisi dei profughi afgani, ISCOS ha svolto interventi di emergenza, ripresi in seguito al terremoto del 2005 e alle inondazioni del 2009/2010, con finanziamenti di Cooperazione Italiana, Unicef, Fondazione Falk e di raccolte fondi privati. ISCOS lavora da oltre 25 anni con le organizzazioni sindacali di oltre 30 Paesi per la promozione del lavoro dignitoso, del dialogo sociale, della protezione sociale. ll progetto è finalizzato alla formazione di lavoratori e lavoratrici con particolare attenzione alla specificità femminile, e all’assistenza alle lavoratrici impiegate nelle fabbriche di mattoni.


Cash for work – Photogallery »

Clicca sul titolo per vedere la gallery completa


Lotta al lavoro minorile in Pakistan »

Nonostante gli sforzi dimostrati da organismi internazionali e dallo stesso governo del Pakistan, nel proporre normative e accordi, il problema dello sfruttamento minorile rappresenta una delle realtà più frequenti nel distretto di Sialkot. Il progetto intende agire nell’aumento della consapevolezza dei diritti tra i lavoratori della zona, in modo che inizino a organizzarsi in sindacati. Inoltre formare una rete locale, attraverso cui monitorare le industrie di palloni e assicurarsi che non siano impiegati ragazzi minori di 15 anni di età.


Cash for work: progetto per la ricostruzione del Pakistan

Cash for work: progetto per la ricostruzione del Pakistan »

In seguito alla grave situazione di emergenza prodotta dall’alluvione in Pakistan, Iscos ha elaborato il programma “Cash for work” con il proposito di raccogliere fondi da destinare alle comunità colpite. “Cash for work” prevedeva la fornitura di attrezzi e una retribuzione giornaliera per le vittime dell’alluvione, affinchè recuperassero una fonte di reddito lavorando attivamente per la ricostruzione del territorio e delle abitazioni.



Trovi i contenuti di questo sito interessanti? Aiutaci a farli conoscere :)