Home » Contenuti taggati con"migrazioni"
Agenda Europea delle migrazioni: prime proposte operative e prime reazioni critiche

Agenda Europea delle migrazioni: prime proposte operative e prime reazioni critiche »

Due settimane dopo la presentazione dell'agenda europea sulle migrazioni, la Commissione ha adottato nei giorni scorsi un pacchetto che comprende sei misure di attuazione. In primo luogo è stata data operatività al meccanismo di risposta emergenziale previsto dal Trattato sul funzionamento dell’Unione (TFUE). Verrà utilizzato per supportare Italia e Grecia nell’accoglienza dei richiedenti asilo e protezione internazionale che, secondo i dati raccolti sono in maggioranza siriani ed eritrei: 40.000 di essi che arriveranno in Italia e in Grecia verranno trasferiti in altri Stati membri nei prossimi due anni. Nel meccanismo di risposta emergenziale potrebbe entrare prossimamente anche Malta, in caso di improvviso afflusso di migranti.


IOM: indagine internazionale sui naufragi nel Mediterraneo

IOM: indagine internazionale sui naufragi nel Mediterraneo »

L’8 maggio l’International Organization for Migration (IOM) ha chiesto un’inchiesta internazionale” riguardante i recenti naufragi nel Mediterraneo. La richiesta arriva all’’indomani della della scoperta di giovedì scorso di una nave affondata che si ritiene contenga centinaia di vittime.


Politiche migratorie: le otto proposte di Cécile Kyenge

Politiche migratorie: le otto proposte di Cécile Kyenge »

L’eurodeputata Cécile Kyenge (Sinistra e Democrazia) insieme alla sua collega maltese Roberta Mezzola (Popolari Europei) ha presentato alla Commissione Libertà Civili –del Parlamento Europeo, una relazione in otto punti in tema di politiche migratorie. «La vera crisi è – afferma Kyenge - l’ipocrisia della classe politica che preferisce trovare soluzioni di breve termine a un fenomeno che in sé per sé non è qualcosa contro cui combattere ma qualcosa da gestire, piuttosto che adottare una prospettiva di lunga durata e ad ampio raggio».


Protocollo di intesa IOM – Mercosur

Protocollo di intesa IOM – Mercosur »


La CSI: riconoscere i diritti ai lavoratori migranti

La CSI: riconoscere i diritti ai lavoratori migranti »

In questo post, la versione integrale della dichiarazione rilasciata dalla Confederazione Sindacale Internazionale (CSI) in occasione della giornata internazionale del migrante, istituita dall’ONU nel 1990. La data scelta, 18 dicembre, coincide con il giorno in cui è stata adottata la Convenzione per la protezione dei lavoratori migranti e delle loro famiglie.


La protezione internazionale in Italia

La protezione internazionale in Italia »

Frutto del lavoro comune di Anci, Caritas Italiana, Cittalia, Fondazione Migrantes e Servizio Centrale dello Sprar, realizzato in collaborazione con l’Alto Commissariato ONU per i rifugiati Unhcr, il Rapporto intende «contribuire alla costruzione di un sistema unico di accoglienza e protezione di richiedenti asilo e rifugiati in Italia». Il Rapporto restituisce una fotografia del fenomeno delle migrazioni internazionali nel nostro Paese e in Europa alla luce delle tante crisi umanitarie in corso, che fanno sentire le proprie conseguenze anche sui percorsi nazionali di prima e seconda accoglienza.


Per i migranti raddoppia il rischio di povertà

Per i migranti raddoppia il rischio di povertà »

dato emerge da un Rapporto Eurostat: nel 2013 circa la metà dei cittadini non–UE (48,7%) di età superiore ai 18 anni erano a rischio di povertà o di esclusione sociale, a fronte di corrispondenti livelli “nazionali” (con questa espressione Eurostat si riferisce al dato calcolato sulla popolazione nazionale di ciascuno Stato membro) del 22,1%. Circa un terzo dei cittadini extracomunitari viveva in una situazione di sovraffollamento abitativo, a fronte di un tasso nazionale del 15% circa.


Pesci piccoli: in Cina una ONG per la tutela dei lavoratori

Pesci piccoli: in Cina una ONG per la tutela dei lavoratori »

La città di Yongkang nella provincia di Zhejiang è il più importante centro metallurgico della Cina. A pochi passi dalla stazione centrale di Yongkang (Zhejiang) Huang Caigen — ex operaio vittima di un incidente sul lavoro — ha preso in affitto un garage e lo ha trasformato nella sede di “Small Fish”, organizzazione non governativa che offre supporto e consulenza legale ai lavoratori della città.


Pesci piccoli: video Iscos su una ONG che sostiene i lavoratori in Cina »


Depenalizzato il reato di clandestinità

Depenalizzato il reato di clandestinità »

Venerdì 2 maggio è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 190 la legge delega 67/2014 (composta di 16 articoli) “Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio”, importante testo sul fronte del tema dell’immigrazione in quanto, tra le altre cose, esprime la necessità di depenalizzazione del “Reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato”



Trovi i contenuti di questo sito interessanti? Aiutaci a farli conoscere :)